La disoccupazione che verrà: Josh Kline impacchetta l'umano

{{progressBarText}}

{{detail.duration}} min (

{{detail.year}}

)
Disponibile fino al {{detail.dateOfExpiration}}

Torino (askanews) - Una mostra di forte impatto emotivo, capace, in tre momenti, di suscitare nello spettatore reazioni molto diverse. "Unemployment", la prima personale italiana dell'artista statunitense Josh Kline, alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, è un oggetto espositivo diseguale, animato da una forte tensione sociale, che si inserisce nel più vasto scenario di un ciclo di mostre dell'artista che riflettono sui temi economico-politici del nostro futuro.

Trailer Guarda

Torino (askanews) - Una mostra di forte impatto emotivo, capace, in tre momenti, di suscitare nello spettatore reazioni molto diverse. "Unemployment", la prima personale italiana dell'artista statunitense Josh Kline, alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, è un oggetto espositivo diseguale, animato da una forte tensione sociale, che si inserisce nel più vasto scenario di un ciclo di mostre dell'artista che riflettono sui temi economico-politici del nostro futuro.

Attenzione! Per vedere il video è necessaria l'app TIMvision

Incluso nell'abbonamento TIMvision

{{item.itemTitle}} a {{item.itemPrice}} €

{{item.itemDescription}}

Abbonati

opzioni di acquisto

Noleggia per 48h {{rentObject.discountedPrice}}€ {{rentObject.rentPrice}}€

Acquista {{buyObject.discountedPrice}}€ {{buyObject.buyPrice}}€

Contenuto non trovato