Giornata mondiale bambine, Selvaggia Lucarelli: attente al web

{{progressBarText}}

{{detail.duration}} min (

{{detail.year}}

)
Disponibile fino al {{detail.dateOfExpiration}}

Milano (askanews) - "C'è bisogno di parlare di cyberbullismo perché molti non hanno chiaro che cosa sia. È un fenomeno un po' fumoso perché fatto di molte sfumature quindi io credo che si debba partire dalle storie, raccontare storie di cyberbullismo, come quella di Amanda Todd o quella di Carolina, in Italia, una ragazza che, dopo un video girato inizialmente per motivi goliardici a scuola e visto da tutti i suoi compagni, per la vergogna si è tolta la vita".

Trailer Guarda

Milano (askanews) - "C'è bisogno di parlare di cyberbullismo perché molti non hanno chiaro che cosa sia. È un fenomeno un po' fumoso perché fatto di molte sfumature quindi io credo che si debba partire dalle storie, raccontare storie di cyberbullismo, come quella di Amanda Todd o quella di Carolina, in Italia, una ragazza che, dopo un video girato inizialmente per motivi goliardici a scuola e visto da tutti i suoi compagni, per la vergogna si è tolta la vita".

Attenzione! Per vedere il video è necessaria l'app TIMvision

Incluso nell'abbonamento TIMvision

{{item.itemTitle}} a {{item.itemPrice}} €

{{item.itemDescription}}

Abbonati

opzioni di acquisto

Noleggia per 48h {{rentObject.discountedPrice}}€ {{rentObject.rentPrice}}€

Acquista {{buyObject.discountedPrice}}€ {{buyObject.buyPrice}}€

Contenuto non trovato